OLTREMARE

Il progetto per l’edificio a corte aperta del comparto F associa usi pubblici, collettivi e privati (residenziali) attraverso il meccanismo della sovrapposizione di livelli caratterizzati da usi omogenei.
Esso cerca inoltre di costruire un carattere architettonico adeguato all’abitare collettivo come intersezione tra dato costruttivo, registrazione delle condizioni interne dell’alloggio e questioni connesse all’esposizione solare.
Si guarda alla residenza collettiva come architettura urbana, nella convinzione che progetto di architettura e progetto della parte urbana vivano di mutue influenze.
Si prova inoltre, ricorrendo a dispositivi architettonici specifici, a costruire un ordine urbano in contrapposizione all’urbanizzazione frammentaria e disordinata della periferia pugliese.

Info

2016

Bari, Italia

Gaspare Oliva (RES), Paolo De Michele (RES), Nicola Pietrantionio (RES), Vincenzo Fatigati

Concorso di Progettazione

Confcooperative Federabitazione